A CASA TUTTO BENE Brunori Sas

La trilogia discografica di

BRUNORI SAS al secolo DARIO BRUNORI, iniziata nel 2009, ha visto tre anni fa l’uscita di ‘Vol 3 – Il cammino di Santiago in taxi’. Dopo il tour di teatro canzone di Gaber con brani e monologhi, l’artista calabrese, con un ritorno alle radici, ha cercato di guardare le cose con maggiore distanza. Se nei precedenti lavori la vena ironica mediava la purezza della scrittura, in questo quarto

A CASA TUTTO BENE’ dalle canzoni emerge un forte senso di denuncia, di amarezza umana per dirsi che a volte è meglio guardare oltre quello che ci circonda. Brunori si avvicina all’attitudine impegnata alla De Andrè, alla poetica Degregoriana, per crude riflessioni che utilizzano lo stesso linguaggio della società italiana attuale: c’è la disincantata ‘La verità’, la ‘Canzone contro la paura’ per esorcizzarla in tutte le sue forme, la disillusione interiore di ‘Secondo me’ e pezzi come ‘Il costume da torero’ e ‘ Don Abbondio’. Con la sua band ed il produttore Taketo Gohara, Dario ha registrato ‘A casa tutto bene’ in un’antica masseria cosentina: l’uso di cori, la linea nazional-popolare, i tanti strumenti ed i sintetizzatori si mescolano ad arrangiamenti a più strati creando un equilibrio melodico. La copertina del cd non è fotografica ma grafica e mostra un attaccapanni con un cappotto appeso ed un cappello caduto a terra, simboli della casa per eccellenza.

Rosa Elenia Stravato

Commenti

commenti