BRUTTI E CATTIVI

Cosimo Gomez firma una commedia spregiudicata, kitsch, cinica, ma dal ritmo comico – grottesco, quasi fosse un giallo, scritta con Luca Infascelli

‘BRUTTI E CATTIVI’: quattro outsider

definiti dalla società, appunto ‘brutti e cattivi’ sia nell’aspetto che nei modi, per cambiare in meglio le loro vite si improvvisano rapinatori in una banca dove il boss di un potente clan mafioso cinese nasconde quattro milioni di euro proventi di attività illecite; sono CLAUDIO SANTAMARIA nei panni del paraplegico ‘Papero’, SARA SERRAIOCCO, sua moglie, senza braccia, biondissima e con la passione per Cristo ed il sesso, MARCO D’AMORE, un rasta tossico e poco lucido di mente detto ‘il Merda’ e SIMONCINO MARTUCCI, rapper nano con il nome d’arte di Plissé. Dopo il colpo, ognuno dei componenti della banda pretende di tenere per sé la refurtiva, rivincita di reietti al sistema precostituito, sognando una casa con piscina a Cartagena. Il film è stato presentato al Festival del Cinema di Venezia 2017 nella Sezione Orizzonti.

Sergio Galuppi

Commenti

commenti