DIARIO DI BORDO del CAFFE’ TEATRO Flavio Oreglio

FLAVIO OREGLIO, musicista, attore, cabarettista e scrittore si esprime da sempre coniugando riflessione ed umorismo, poesia e comicità, satira ed impegno civile. Il suo esordio sui palcoscenici italiani risale al 1985

con lo spettacolo ‘Melodie e parodie’ in coppia con Pietro Nobile, virtuoso chitarrista finger style a ‘La corte dei miracoli’ al ‘Derby’ ed altri prestigiosi club milanesi; ne seguirono gli album

‘Melodie & parodie ovvero: pensieri di un rivoluzionario moderato’, ‘Clownstrofobia ovvero: esperimenti di genetica musicale’ e ‘Burlando furioso ovvero: monologhi e canzoni tenuti insieme col nastro adesivo’ arrivando alla fine di un percorso di ricerca e sperimentazione musicale che l’autore ha raccolto in un’unica opera dal titolo ‘Ridendo e Sferzando’. Dieci anni dopo, Oreglio approda al Caffè Teatro di Verghera con il laboratorio che ha visto crescere artisticamente nomi quali

Ale e Franz, Leonardo Manera, Rocco Barbaro che, intensificando le loro apparizioni al pubblico per due serate alla settimana si preparavano per il cartellone del Teatro Ciak di Milano o

‘Facciamo Cabaret’ presentato da Claudio Bisio ed Antonella Elia, che divenne poi lo ‘Zelig’ della TV. Di Flavio Oreglio, Maurizio Castiglioni ricorda che è stato il più bravo capocomico del Caffè Teatro e la sua grandezza era che con onestà esaltava il talento degli altri comici, non si metteva mai al di sopra di loro e delle loro esperienze.

Un altro ricordo è indelebile nel ‘diario di bordo’ del Caffè Teatro ‘in trasferta’ all’isola di St. Martin, nei Caraibi:

Castiglioni ed Oreglio si trovavano per alcuni giorni nella località, presso un albergo, per seguire una convention; l’artista aveva allestito un vero e proprio salottino, come quello della trasmissione ‘Costanzo Show’ dove amministratore, delegato e segretarie fungevano da ospiti, c’era lo spazio interviste, i dibattiti e le sigle di apertura e finale…lo spesso Costanzo ne sarebbe rimasto entusiasta!.

La redazione

 

 

Commenti

commenti