Elisa Chiesara in SIMILI tribute LAURA PAUSINI

‘La tenerezza di essere simili. Ma arrivi tu, che parli piano e chiedi scusa se ci assomigliamo’.

LAURA PAUSINI

ELISA CHIESARA

Da Sanremo 1993, con ‘La solitudine’ è iniziata per la Pausini, voce paragonata a Whitney Houston e Barbra Streisan, una carriera strepitosa, coronata da riconoscimenti, premi, candidature e vendite dischi che hanno superato i 70 milioni. La musica di quest’artista conta tributi da parte di band nazionali, una delle quali ‘SIMILI’

che mette in primo piano la particolare vocalità di ELISA CHIESARA

di Bassano del Grappa che, come una Laura Pausini adolescente, a seguire le orme di papà Fabrizio

ha iniziato ad avvicinarsi seriamente alle sonorità italiane, tredicenne, accostando papà Franco al pianobar

guidata dal crescente ritmico di ‘Strani amori’. La realtà della tribute si è concretizzata trovandosi di fronte agli spettacoli 2013 della Pausini, nell’ambito del ‘Greatest Hits World Tour’

alla loro potenza espressiva e visiva e all’emozione pura che trasmettono. Coinvolgendo dai bambini ai meno giovani, la ‘Simili Tribute Band’ allestisce il proprio palco partendo dal nord Italia per interpretare

le storiche ‘Resta in ascolto’, ‘La solitudine’, ‘Innamorata’, ‘Con la musica alla radio’ ed altre hit che ogni fans affezionato conosce parola per parola. Con una scenografia ispirata al tour recente di Laura Pausini, un corpo di ballo capitanato dall’elegante figura dell’insegnante Eleonora Luise

e abiti di scena

creati a mano dalla sarta Antonella Fiamma, Elisa porta sul palco sensazioni che le canzoni di Laura dedicano a lei e al mondo intero. La Chiesara ha incontrato Fabrizio Pausini, il padre di Laura

al Fan Club di Solarolo, per condividere il grande regalo che una figlia, cantando, fa al suo papà, primo grande fan.

Angela Balboni

Commenti

commenti