FIL BO RIVA

Il bianco e il nero si trasformano in colori, in sensazioni poi in musica: lui è un musicista

si chiama FIL BO RIVA  

all’anagrafe FILIPPO BONAMICI (Fil e Bo sono diminutivi mentre Riva è ispirato ad una ragazza), ha ventitré anni, è nato nella periferia romana, cresciuto a Dublino e trasferito a Berlino per concentrarsi sul suo mix di folk e soul. Il suo EP d’esordio, registrato con il supporto del produttore Robert Stephenson è ‘IF YOU’RE RIGHT, IT’S ALRIGHT’ e la sua voce intensa è stata scelta per aprire le date del tour europeo di

Joan As Police Woman. Il talento di Fil

la sua chitarra, amplificata da basso e batteria

è arrivato in Emilia Romagna e nelle Marche, nell’ambito della rassegna  ‘Acieloaperto’, nelle suggestive cornici delle Chiese del Suffragio di Savignano Sul Rubicone e dell’Annunziata di Pesaro: il pubblico è rimasto in silenzio ad ascoltare ‘Franzis’, ‘The falling’,
‘Greeningless’, ‘ Killer Queen’, ‘Like Eye Did’ ed alcune cover care all’artista, quasi in adorazione, in un luogo dedicato alla preghiera  e alla visione di opere risalenti al 1600/1700. Fil Bo Riva sarà in tour per i prossimi mesi toccando Germania, Francia, Austria, Isole Faroe, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Inghilterra per raccontare le sue storie di mondo, di un ragazzo partito dall’Italia verso un destino fatto solo di musica.

foto di: Alexander Zielasko, Nicola Dalmo.

Angela Balboni

Commenti

commenti