GIANLUCA IMPASTATO

Com’è nata l’idea di portare sul palco i quattro colorati ‘Teletubbies’?

“Da un suggerimento di un collega. Al momento non conoscevamo le caratteristiche dei personaggi, ci siamo documentati ed abbiamo riscontrato che la trasposizione comica era perfettamente in linea con il taglio giovanilistico del pubblico di Colorado”.

Il consiglio di Chicco per il ‘miglior calice’ del 2018!

“E’ quello che prende la forma del bicchiere in cui sta”.

Mariello Prapapappo, l’uomo dei misteri VS Chicco D’Oliva, l’enologo!

“Mariello e Chicco D’Oliva sono nati dalla mia passione per la storia e il vino. A Chicco sono particolarmente affezionato in quanto mi ha fatto scoprire l’ebrezza di stare sul palco portando un personaggio singolo”.

‘Comedian blues: storie di comici, di whisky e di rapine’ …uno spettacolo alla ‘Scarface’?

“Su un testo per quattro ruoli, Matteo Monforte e Lazzaro Calcagno, che ne cura anche la regia, hanno notato in noi le caratteristiche attoriali idonee per interpretare Jack Di Motta, monologhista, Maionese, mino-clown, Virginio, mago comico che, la notte di capodanno organizzano una rapina ai danni del loro impresario e si consultano con Billo, il barista, prima di agire”.

E’ importante, per un comico, che il piccolo schermo offra visibilità con un programma come ‘Colorado’?

“E’ importantissimo, in quanto un ampio pubblico ha modo di scoprire l’anima artistica di ogni comico/attore, oltre al fatto che la televisione è vetrina che contribuisce all’ingaggio dell’artista in teatri o locali”.

Come ricorderà l’esperienza del ‘Grande Fratello Vip’?

“E’ stata un’esperienza forte, azzardata, una partecipazione in cui mi sono molto divertito”.

Gianluca Impastato, sulla locandina ‘indossa’ solo una pancetta!

“Volevo fare uno spettacolo, nudo, sul palco, ma mi han detto ‘Così è troppo corto!’.

Diego Abatantuono…

“Diego è affettivamente un fratello maggiore; artisticamente mi ha incitato nel portare sul palco un personaggio singolo”.

I ‘Turbolenti’ senza Gianluca!

“I Turbolenti vantano un’attività ventennale, abbiamo iniziato nel 1998, amalgamati da quattro diversi caratteri a da un grandissimo entusiasmo comune che ha portato, da parte del pubblico, stima e consensi”.

Angela Balboni

Commenti

commenti