IL SIGNOR G E L’AMORE Rossana Casale

Partecipazioni ad edizioni del Festival di Sanremo, a Festival dedicati al Jazz, a musical, docente di canto al Conservatorio, coach in trasmissioni televisive e all’interno di musical, tour di teatro canzone e tanta musica registrata in studio e proposta dal vivo davanti a migliaia di cuori palpitanti per lei e per la sua straordinaria capacità di far emozionare con la sua calda voce jazz e la sua sensibilità: tutto questo è

ROSSANA CASALE. Dopo aver aperto, nel 2006 la terza edizione del Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber interpretando i brani ‘Se ci fosse un uomo’ e ‘Quando sarò capace di amare’, nel 2008 l’artista ha portato in tour ‘Milano per Giorgio Gaber’ seguito, nel 2013 da ‘Il Signor G e l’amore’, uno spettacolo in cui vengono rivisti in chiave jazz alcuni testi di Gaber come ‘Il desiderio’ o ‘Ora che non sono più innamorato’ che dipingono quale intenso ed effimero il rapporto tra uomo e donna.


Gaber definiva l’amore: ‘Una farfalla che si posa un attimo sulla testa e rende tanto più ridicoli quanto maggiore è la sua bellezza’. Spazio poi a brani più leggeri e scanzonati di Gaber tra cui ‘Il corpo stupido’, ‘Torpedo blu’, ‘Ma pensa te’ tutto intercalato da letture toccanti di Alda Merini, Borges e Wislawa Szymborska. Ad affiancare Rossana sul palco tre grandi musicisti:



il pianista EMILIANO BEGNI, il contrabbassista ERMANNO DODARO e al sax alto e soprano FRANCESCO CONSAGA; le loro melodie esaltano ogni parola della Casale e chiudendo gli occhi lo si può immaginare il Signor G nella sua Milano che lo ha acclamato, cantato ed amato, allora come oggi, proprio come quella farfalla sulla testa.

Angela Balboni

Commenti

commenti