LA LOCANDIERA o l’arte per vincere

Lo spettacolo originario di Carlo Goldoni, ‘La locandiera’ era ambientato a Firenze, nel fine ‘700, l’adattamento di STEFANO SARBELLI, direttore artistico del Teatro del Loto lo ‘traghetta’ in un’acquitrinosa atmosfera anni ’50, in zona Delta del Po, un omaggio al cinema neorealista di Visconti.

Locandiera

La locandiera classe 1751 oggi è una delle più straordinarie interpreti del teatro internazionale, SILVIA GALLERANO

Silvia-Gallerano-by-Giulia-Ducci-750x462

attrice ne ‘La merda’ di CRISTIAN CESEROLI.

la merda

Silvia sarà Mirandolina, femmina emancipata, in scena con il sottotitolo ‘O L’ARTE PER VINCERE’. Grazie alla sua coinvolgente recitazione, ci si troverà davanti ad un’ex mondina in cerca di indipendenza professionale e del primo voto elettorale per immaginarsi imprenditrice borghese di sé stessa e della ‘sua’ azienda.

locandiera locandina

CLAUDIO BOTOSSO, noto volto del cinema italiano, diretto da Avati, Bellocchio, Risi, sarà il Cavaliere di Ripafratta, antagonista di Mirandolina. Gli altri interpreti sono:

Locandiera_ 2

Giorgio Careccia (Conte di Albafiorita)
Andrea Ortis (Marchese di Forlimpopoli)
Alessandra Evangelisti (Ortensia)
Eva Sabelli (Deianira)
Diego Florio (Fabrizio)
Giulio Maroncelli (il servitore)
Pierdomenico Simone (il fisarmonicista muto).
Scene e costumi completano l’apparire nella nebbia di Conti, Marchesi e Cavalieri diventati all’improvviso spiantati, misogini e incalliti giocatori d’azzardo che, pur perdendo al gioco tutto ciò che hanno, spacciano il poco rimasto come un tesoro segreto ritrovato nello scrigno di un pirata risalito a mare ai rivoli paludosi del Po. Al centro della scena una locanda-palafitta a simboleggiare una nave corsara o una casa di frontiera sospesa sull’acqua.

locanda

La locandiera è musicata a suon di mambo; gli attori intonano evergreen del Trio Lescano e Rabagliati in un clima di avanspettacolo e swing. Considerato il più grande suonatore molisano di zampogna, Pierdomenico Simone, in veste di fisarmonicista dà corpo a suoni struggenti che evocano periodi di bracconieri, passatori, prostitute e zanzare. ‘La locandiera -o l’arte per vincere-‘ ha debuttato in prima nazionale nell’ambito della 38a Edizione di Asti Teatro e sarà in tournee per la stagione 2017/2018.

Angela Balboni

Commenti

commenti