La sgarbata ed irascibile DEBRA MORGAN ‘DEXTER’

DEBRA MORGAN

è uno dei personaggi principali della serie televisiva DEXTER, è sua sorella unilaterale ed è interpretata da JENNIFER CARPENTER che nella realtà è stata sposata fino al 2010 con MICHAEL C. HALL. Nel 2007, 2008 e 2010 è stata nominata come miglior attrice non protagonista al Saturn Awards. Debra è spesso sgarbata con i superiori e irascibile nel caso i sospetti siano persone conosciute; la critica ha osannato l’attrice per quanto la sua interpretazione sia molto vicina a quella della protagonista. Debra Morgan è presentata come Agente della Buoncostume sotto copertura, ha scelto quel lavoro a seguito della perdita della madre ammalata di cancro e per un forte legame verso il padre Harry ed il fratello adottivo Dexter. Debra intrattiene diverse relazioni sentimentali: dopo il meccanico Sean inizia a frequentare RUDY COOPER, il killer del camion frigo, fratello biologico di Dexter, nella seconda stagione Gabriel, un ragazzo della palestra poi FRANK LUNDY, agente dell’FBI di vent’anni più maturo di lei.

Nella terza stagione la ragazza ha una storia con il suo informatore Anton Briggs e nella quinta con il patner lavorativo JOEY QUINN.

Nella sesta stagione Debra si rende conto di essere innamorata di Dexter e che gli uomini che ha amato avevano qualcosa in comune con lui; l’ultimo flirt della Morgan è con lo scrittore SAL PRICE. Il personaggio di Debra cresce attraverso le serie passando da Agente a Detective fino a Tenente della Miami Metro Omicidi. Dopo aver ucciso il Capitano Maria La Guerta per proteggere Dexter qualcosa dentro di lei muta e lascia la divisione per la società privata Elway Investigations gestita dal suo ex capo Jacob Elway. Allontanati gli affetti con Dexter, la donna trascorrerà le sue giornate tra alcool e droghe arrivando al tentato suicidio, colpita a fuoco da Oliver Saxon, dopo un intervento chirurgico riporterà danni ischemici, morirà quando Dexter le staccherà le macchine per la respirazione e getterà il suo corpo nell’oceano.

Gabriele Marangione

 

 

Commenti

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteARIETE
Articolo successivoNAPOLI MILIONARIA