LUIGI SCHIAVONE Schiavone VS Portera VS Solieri

Quando, Luigi Schiavone ha preso in mano per la prima volta un plettro?
“Mi è stata regalata la prima chitarra a dieci anni”.

Un chitarrista si forma su una musica in particolare?
“Essendo un autodidatta mi sono ‘formato’ ascoltando i vinili del momento e riproducendone le musiche con la chitarra”.

E’ più difficile, ad oggi, per un giovane che voglia diventare chitarrista professionista, fare gavetta rispetto a quanto lo è stato per te?
“E’ più difficile fare il musicista di professione ma più semplice arrivare tecnicamente ad alti livelli emulando i chitarristi preferiti, la rete offre tutorial completi”.

Cosa ti ha avvicinato ad Enrico Ruggeri artista/amico?
“Subito dopo la militanza di Enrico nei Decibel, nell’81, ho iniziato a collaborare con lui sia come chitarrista che come autore di musiche sino ad oggi. Quest’anno, i suoi 60 anni e 40 di carriera ha deciso di festeggiarli con la reunion dei Decibel”.

Il successo di Luigi Schiavone per la tua famiglia.
“Mia sorella si è diplomata al Conservatorio e per la mia famiglia avere un figlio musicista di musica ‘leggera’ dapprima è stato difficile accettarlo poi vedendo che ciò mi permetteva di guadagnarmi da vivere dignitosamente hanno iniziato a supportarmi”.

La soddisfazione più grande di un chitarrista sul palco.
“Per quanto mi riguarda, la consapevolezza di aver dato tutto me stesso sperando di aver emozionato il pubblico”.

Quali sono i limiti ed i privilegi nell’essere il chitarrista di un grande artista, rispetto ad essere musicista solista?
“Quelli dettati dal cercare di assecondare le sue esigenze a livello artistico, quando realizzo progetti miei faccio quello che ho in mente”.

Ti ha tolto qualcosa a livello umano l’essere costantemente impegnato in tournee?
” In passato, soprattutto negli anni ’80/’90 si facevano tante date, in famiglia non sono stato troppo presente ed i figli mi mancavano, spero di aver recuperato negli anni”.

Una cosa che vorresti fare sul palco ma non ne hai il coraggio!
“In realtà non ci ho mai pensato!”.

Ultime realizzazioni di Luigi Schiavone.
“A maggio uscirà il mio secondo cd strumentale e partirà il mio progetto ‘R.I.P & ALIVE’ per celebrare i chitarristi scomparsi, riferimenti per la mia formazione musicale”.
Angela Balboni

 

 

Commenti

commenti