PALACE So long forever

Con uno stile che ricorda molto i Foals, i PALACE sono una band inglese formatasi sui banchi di scuola composta da:

LEO WYNDHAM (voce e chitarra), RUPERT TURNER (chitarra), WILL DOREY (basso) e MATT HODGES (batteria). Con qualcosa che ricorda Jeff Buckley, i quattro ragazzi propongono un pop tra indie emo e blues anni ’60 anche se ad ogni singolo elemento piace un genere diverso l’uno dall’altro: Will ascolta reggae, Rupert il prog, Leo il folk e Matt l’ indie rock. Il primo EP dei Palace ‘LOST IN THE NIGHT’ ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico e critica, dopo un tour europeo è seguito il secondo EP ‘CHASE THE LIGHT’ e le partecipazioni a prestigiosi Festival come The great escape, Live at leeds, Liverpool sound city, Kendall calling, Greenman. ‘HAVE FAITH’ ha anticipato il nuovo lavoro dei Palace ‘SO LONG FOREVER’

prodotto da ADAM JAFFERY entrando al 19° posto dell’Italia Spotify Viral Chart. Rimanendo legati alle proprie origini musicali come band, in questo primo CD c’è blues, pop e soul abbinati ad un reverbero, il tutto caratterizzato da raffinatezza ed intensità, si parla in un modo ampio di perdita sia quella che fa crollare a pezzi, sia quella che rende più forti con ispirazione al divorzio dei genitori del frontman; come i precedenti lavori della band, la copertina del disco è stata disegnata da WILM DANBY. Nel live la riffata ‘Break the silence’, le ballate ‘Holy smoke’, ‘Family’ e ‘It’s over’ dalle tinte malinconiche, è energia pura la vocalità di Leo sulle note delle ipnotiche chitarre di ‘Live well’ e ‘Fire the sky’ mentre ‘Bitter’ è una sovrapposizione in chiave blues pungente e ‘So long forever’ evidenzia per Wyndham qualcosa che non è mai accaduto ma che forse potrebbe esserlo in un prossimo futuro.

Angela Balboni

 

Commenti

commenti