BEACH VOLLEY Paolo Ingrosso

Per chi non lo conoscesse, il BEACH VOLLEY

originario della California e delle isole Hawaii, è uno sport

di squadra, giocato sulla sabbia, Olimpionico dal 1996. E’ chiamato anche BEACH VOLLEBALL o PALLAVOLO DA SPIAGGIA e come la pallavolo classica, lo scopo della disciplina è quello di mandare la palla sopra la rete per farla ricadere nel campo avversario. Si battono due squadre da due giocatori ciascuna, con a disposizione tre tocchi, servizi, attacchi e fuori campo, per contendersi i rally point system ovvero il punteggio che definirà i vincitori. E di vittorie, a livello internazionale ne sanno qualcosa i fratelli PAOLO e MATTO INGROSSO

dell’Asd Beach Talents di Leverano (Lecce) società presieduta da ADOLFO INGROSSO papà dei due atleti, con a seguito il Team Beach in foto:

GLI INGROSSO SONO ORIGINARI DI FORTALEZA (BRASILE), SPORTIVAMENTE C’E’ UNA NAZIONE PIU’ FORTE NEL BEACH VOLLEY?

“Giocando ad alti livelli – risponde Paolo – molte squadre sono forti: il Brasile, l’America, la Lettonia, la stessa Italia”.

INTERVISTANDO ATLETI SI NOTA CHE SPESSO SONO ‘FIGLI ‘ARTE’: COME NASCE, PER PAOLO INGROSSO LA DEDIZIONE VERSO QUESTO SPORT CHE RICHIAMA L’ALLEGRIA E I COLORI DELL’ESTATE?

“Io e mio fratello Matteo abbiamo iniziato a praticare il beach volley dai quindici anni e per dieci siamo stati in Nazionale ritrovandoci su campi in Cina, Russia, Australia, Brasile ed altre nazioni europee”.

QUANTE MEDAGLIE SI E’ AGGIUDICATO?

“Cinque a livello internazionale e molte di più per le vittorie ai campionati italiani”.

NEL 2016 CI SONO STATE LE TAPPE EUROPEE CEV A BIEL E BIENNE. VUOL FARE PARTECIPI I LETTORI/LETTRICI DI UN SUO RICORDO?

“A Biel è arrivato il quinto posto ed è stata una grande gioia. Piazzarsi bene in questi tornei più importanti a livello europeo rimane, per un giovane atleta un ricordo indelebile”.

QUALCHE GRANDE NOME CHE VORREBBE AVERE IN UNA IPOTETICA SQUADRA AVVERSARIA?

“Alison Cerutti e Bruno Oscar Schmidt”.

OBBIETTIVI DELL’ASD BEACH TALENTS?

“Una buona promozione del beach volley tra i più giovani con tornei federali Under 17 e Under 19. La società, quest’anno ha più di 150 iscritti e l’obbiettivo è visualizzare uno o più elementi di spicco per i prossimi campionati italiani”.

 

 

Angela Balboni

 

Commenti

commenti