PRIMA DI DOMANI

Tratto dal romanzo bestseller ‘THE NEW YORK TIMES’ di Lauren Oliver

PRIMA DI DOMANI ( BEFORE I FALL)

è diretto da Ry Russo – Young.

SAMANTHA KINGSTONE (ZOEY DEUTCH)

detta Sam è un’adolescente realizzata: fidanzata al ragazzo più sexy della scuola, tre amiche meravigliose, un’incredibile popolarità, l’attesa del ‘giorno delle rose’ in cui i giovani liceali potranno donare e ricevere il fiore e l’emozione del primo rapporto sessuale con Rob, nonostante ciò, Sam, da sempre, nei confronti dei genitori e della sorellina Izzy ha un legame ostile e difficile. La ragazza riceve due rose: una da Rob, l’altra da Kent, un amico; la sera stessa da lui ci sarà una festa e Lindsey, Ally ed Elody, amiche di Sam la invitano ad andarci con loro, l’atmosfera è piacevole tranne che la lite tra Lindsey e Juliet, un incidente spezza le vite delle quattro adolescenti. La mattina successiva Sam si sveglia nel suo letto e attraverso alcuni segnali si rende conto che sta rivivendo il giorno prima che termina sempre con la morte delle amiche, una giornata che sembra doversi ripetere all’infinito. Stanca della situazione Sam decide che si comporterà come non ha mai fatto: si reca a scuola con un vestito provocante, litiga con Lindsey, rifiuta le rose, fa amicizia con una ragazza gay, fa l’amore con Rob. Il fatto che le venga data la possibilità di rivivere lo stesso giorno potendo cambiare gli eventi suscita in Sam il desiderio di appianare alcune incongruità con i genitori, cambiando atteggiamento nei loro confronti, con la sorella, trascorrendo insieme una mattina così da conoscerla più a fondo, con Kent, dichiarandogli il proprio amore e capendo che lui è il ragazzo giusto per lei, con Juliet, chiarendo i motivi della derisione da parte delle amiche. In alcune occasioni del ripetersi del giorno, Juliet, delusa dai maltrattamenti delle coetanee ricorre al suicidio; nel finale del film Sam la sottrae alla morte venendo travolta da un camion e dal cielo la ringrazia per essere la salvatrice della sua anima.

Sergio Galuppi

Commenti

commenti