RAGAZZO CON LA PIPA Picasso

“Buongiorno Paola” azzarda James entrando al Cafè Procope in Rue de l’Ancienne Comedie a…Parigi.

” Buongiorno a te, giovane bohemien. Cosa ti porta qua?” risponde Paola

“…poter ammirare la maestosità della Torre Eiffel?” continua lei.

” Veramente vorrei solo un caffè! Posso sedermi?” chiede il ragazzo.
” Ma certo!…James, se non mi sbaglio?!”.
” E tu Paola, che ci fai a Parigi?”
” Voglio assaporare l’atmosfera della Parigi letteraria che fu di Verlaine, Hemingway, Miller, Wilde, De Balzac, Picasso. Che ne pensi di Picasso?”

” Pablo Ruiz Picasso, nato a Malaga nel 1881 da Maria Picasso  Lopez e Josè Ruiz Blasco: pittore, scultore e litografo di fama mondiale, fondatore con Braque del ‘cubismo’”.
“Ti sei preparato?”

” Adoro ‘Les demoiselles d’Avignon’, il quadro mostra cinque prostitute in un bordello di Barcellona”.
“Tutti uguali i maschi, donne e motori!”.
“Ti piace la velocità?”.
“Sono una malinconica cronica, preferisco restarmene seduta ad accarezzare il tempo che passa”.
“Posso farti una carezza?”.
“E di Pablo, cosa ammiri ancora?”.

“‘Ragazzo con la pipa’: anche lui è malinconico e…malaticcio!”.
“Io non sono malata!. E se ti arriva un ceffone?”
“Porgo l’altra guancia. Comunque il ragazzino del dipinto è conosciuto come ‘Petit Louis’, frequentava lo studio del pittore”.
“E tu come fai a saperlo? Lo hai visto?”.
“Avrei voluto vivere in quell’epoca, essere un vero artista, incontrarti ed invitarti a bere un caffè”.

“Per quello non c’è bisogno della macchina del tempo, accompagnami al Cafè de Flore, non ti chiami Pablo, non sai dipingere, ma almeno sarà servito a qualcosa incontrarti!!!!!”.

La redazione

Commenti

commenti