SIMPLE MINDS

Band icona del rock, artefice di alcuni dei brani più innovativi e duraturi, con l’eclettismo che da sempre contraddistingue la loro illustre carriera, in occasione dell’uscita del greatest hits ‘SIMPLE MINDS ACOUSTIC’ gli artisti di Glasgow

hanno portato nei più importanti teatri di Torino, Ancona, Roma, Bologna, Firenze e Milano, per la prima volta, un tour acustico

sancendo quello che fu dal lontano 1983 il loro grande amore per la musica che dalla canzone ‘The jean genie’ di David Bowie li ha fatti conoscere come i SIMPLE MINDS.

Dopo un set acustico in BBC, alcune session a Glasgow e registrazioni in studio è partito il tour celebrazione di quarant’anni di Simple Minds. Ad aprire le serate, con la sua grinta blues, la connazionale KT Tunstall

chiamata a dividere con Jim Kerr l’interpretazione di ‘Promised you a miracle’ e ‘For what it’s worth’ dei Buffalo Springfield. Lanciata da un solo di batteria dall’energica Cherisse Osei ‘New gold dream’ seguita dalla coinvolgente ‘See the lights’ poi ‘Speed your love to me’ e l’ineluttabile ‘Someone somewhere in summertime’. Dopo un omaggio a Bowie del secondo chitarrista Gordy Goudie spazio a un doveroso ricordo di Prince con ‘The cross’ cantata in duetto da Jim e Sarah Brown. A chiudere le hit senza tempo ‘Don’t you’ e ‘Alive and kicking’. Kerr è incontenibile nei live, ha parlato in italiano di Glasgow, di Taormina dove è proprietario di un hotel, di tobleroni, dei suoi musicisti e del calore del pubblico italiano, ha ballato con lo stile che da sempre lo contraddistingue e cantato le note di una new wave anni ottanta eterna negli anni.

Angela Balboni

 

 

 

  

Commenti

commenti