THE GET DOWN

THE GET DOWN‘ è una serie televisiva statunitense fra narrativa e documento storico creata da BAZ LUHRMANN

e STEPHEN ADLY GUIRGIS andata in onda su Netflix nell’agosto 2016 e in aprile 2017. I primi episodi sono ambientati nel 1977 nel quartiere South Bronx di una New York decadente nel bel mezzo di disordini, criminalità, speculazioni ed un’imminente bancarotta. Un gruppo di adolescenti osserva come i generi musicali si avvicinino sempre più all’hip hop, al punk e alla disco music. I protagonisti principali sono

EZEKIEL ‘BOOKS’ FIGUERO (JUSTICE SMITH doppiato da ALESSANDRO CAMPAIOLA) e

MYLENE CRUZ (HERIZEN F. GUARDIOLA doppiata da EVA PADOAN).

Con l’aspirante DJ CURTIS SHAOLIN FANTASTIC ANDERSON (SHAMEIK MOORE doppiato da EMANUELE RUZZA), RA-RA KIPLING (SKYLAN BROOKS doppiato da ALEX POLIDORI) e MILES ‘BOO BOO’ KIPLING (TREMAINE BROWN Jr doppiato da MIRKO CANNELLA), Books cercherà di imporsi come crew per cantare della rabbia nelle periferie e dar voce alle minoranze etniche della Grande Mela. Mylene, contro la volontà del padre RAMON CRUZ (GIANCARLO ESPOSITO doppiato da ANTONIO PALUMBO) ma appoggiata dal produttore discografico JACKIE MORENO (KEVIN CORRIGAN doppiato da STEFANO BENASSI) e dallo zio FRANCISCO ‘PAPA FUERTE’ CRUZ (JIMMY SMITS doppiato da FABRIZIO PUCCI) otterrà un contratto con la Marracash Record e realizzerà un disco con le amiche

REGINA (SHYRLEY RODRIGUEZ) e YOLANDA (STEFANEE MARTIN). Nella seconda parte della stagione

i The Get Down Brothers sono un gruppo consolidato con tanto di divisa (giubbotti nero e rosso) ed animano i cuori del Bronx. Non tutti però accettano il loro successo: la famiglia di Books vorrebbe avesse un lavoro da impiegato e la criminale Fat Annie ha intenzione di sfruttare la formazione attraverso la loro casa discografica.

In alcuni episodi sono state aggiunte delle sequenze animate in cui Books, Shaolin e i fratelli Kipling diventano eroi dei fumetti.

Nella parte finale i ragazzi chiedono l’aiuto di tutto il Bronx in particolare di Afrika Bambaataa e della sua Zulu Nation per gridare al mondo la voglia di rispetto ed uguaglianza facendo della musica la loro ragione di vita. La colonna sonora della serie passa da ‘Bad girls’ di Donna Summer a ‘Disco inferno’ dei The Trammps fino a ‘Hot Stuff’ dei Rolling Stones.

Gabriele Marangione

Commenti

commenti