UN’ESTATE DA RAGAZZI

‘Un’estate da ragazzi’

di Richard Cox è un romanzo di formazione che descrive la perdita dell’innocenza dei giovani protagonisti, è un po’ thriller, un po’ metafisico

fra Stephen King, Truman Show e Stand by me. Il libro è costruito su tre piani temporali diversi: il 1979, quando un terribile tornado distrugge parzialmente lo scenario delle vicende, il 1983, quando Todd, Adam, Bobby, David e Jonathan danno una svolta alle loro vite e il 2008 con gli stessi cinque protagonisti adulti costretti a fare i conti con le loro scelte che per anni li hanno condizionati. Il racconto inizia dalle macerie e dalle vittime del tornado che si è abbattuto su Wichita Falls, una cittadina texana; Todd Willis, un bambino di nove anni riemerge dal coma e trova ad attenderlo un mondo molto più inquietante di quanto lo era prima che si addormentasse, quattro anni prima e fatica a distinguere la realtà dalla fantasia. Dall”83 inizia la sua amicizia con quattro coetanei che sono affascinati dalla sua esperienza di morte apparente ma anche disorientati dal suo rapporto complesso con ciò che lo circonda. I ragazzi trascorreranno un’estate fantastica tra giochi, pomeriggi a bighellonare e discorsi adolescenziali fino al momento in cui scopriranno il senso dell’amore, la ferocia del tradimento e dovranno condividere un segreto per sempre. Venticinque anni dopo, ormai adulti, i cinque dovranno riaprire le ferite del cuore del passato per far luce sugli eventi di quell’estate del ’79.

Roberta Masi

Commenti

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteSPELLO
Articolo successivoELTON JOHN