ACERENZA

Acerenza

è un comune della provincia di Potenza, in Basilicata, da 2319 abitanti, situato su un altopiano, fra i fiumi Bradano ed il suo affluente Fiumarella. Percorrendo i vicoli della cittadina, si possono notare palazzi antichi, portali finemente decorati, fontane e, al centro del borgo, denominato ‘città cattedrale’, il tempio dedicato a Santa Maria Assunta e San Canio

dalla grande abside. Nella chiesa, ricca di affreschi e decorazioni, recenti studi hanno individuato una finestrella murata che fu nascondiglio del Sacro Graal

il calice in cui bevve Gesù, nell’ultima cena, ed usato poi per raccogliere il suo sangue, dopo la crocifissione. Si racconta, inoltre che all’interno dell’edificio riposino i resti di Maria Balsa, figlia del Conte Vlad III di Valacchia, meglio conosciuto come Dracula; il simbolo del drago alato

riconduce alla famiglia nobiliare della Transilvania. Tra gli eventi festivalieri, ad agosto, la rievocazione storica in costume medioevale ‘Dai Longobardi ai Normanni – storia di una Cattedrale’.

Preparato in una nota pasticceria della città, nel 2014, il miglior panettone d’Italia

è stato quello di Acerenza. Pasta tipica, fatta a mano i ‘maccaroun a desch’t’.

Dolci tradizionali delle festività sono: il Pastizz

a Pasqua e i Calzoncelli

a Natale.

Paola Vezzani

Commenti

commenti