ANIME IN GIOCO tribute CLAUDIO BAGLIONI

Generalmente, si decide di intraprendere un percorso di tributo a un solista o a una band, per fanatismo, stima artistica o per proporsi in una veste unica ad un vasto pubblico: per il tredicenne palermitano Tony Troja è stato tutto questo più un effetto osmosi, in quanto la sorella maggiore, non essendole sufficiente lo spazio nel proprio armadio, per appendere poster di Claudio Baglioni

ha pensato bene di ‘invadere’ quello del fratello che, vedendo il volto dell’artista, ogni qualvolta gli servisse un abito, si è avvicinato alla sua musica, innamorandosene. Tony, nel 1992, ha poi assistito al concerto di Baglioni, a Marsala

rimanendo compiaciuto dalla potenza scenica e musicale dei componenti della band:

Tony Levin, Gavin Harrison, Paolo Gianolio, Walter Savelli e, proprio con quest’ultimo (dopo venticinque anni che di Baglioni ne ascoltava i brani) ha condiviso il palco, in occasione della presentazione del suo lavoro discografico da solista. Il progetto ‘ANIME IN GIOCO – CLAUDIO BAGLIONI – TRIBUTE’

parte dal 2016, crescendo all’interno del panorama musicale del sud Italia, tanto da essere definita da Savelli ‘ una band fantastica’, con sold out ad ogni serata proposta e la performance particolarmente curata nella voce del leader Tony Troja.

‘Solo’ è il brano a cui Tony è più legato, suonato in acustico nei live, mentre le riletture in chiave rock hanno come apice d’ascolto ‘Via’ e ‘Io me ne andrei’ con inno generazionale ‘Mille giorni di te e di me’. Con la nuova formazione:

Francesco Sampino alla chitarra, Placido Amato al basso, Manlio Pindaro alla tastiera, Agostino Amorello alla batteria, nonché Tony alla voce, ‘Anime in gioco’ sarà in tour e ‘strada facendo’, nel prossimo 2019, porterà a teatro, a Palermo, un concerto evento.

Angela Balboni

Commenti

commenti