BRESCIA

Fondata nel 1911, la società Brescia Calcio ha sede nell’omonima città, milita in Serie B, disputa le partite interne presso lo stadio Mario Rigamonti ed ha partecipato a 22 edizioni del Campionato di Serie A ed a 60 edizioni di quello di Serie B, vantando nel proprio palmares tre Campionati cadetti, una Coppa dell’Amicizia, nel 1967 e una Coppa Anglo-Italiana, nel 1994. Soprannominati ‘Rondinelle’, i giocatori del Brescia vestono una maglia azzurro Savoia con un motivo a V bianco, sul petto.

Sono stati ritirati, il numero 10 (maglia appartenente a Roberto Baggio)

e il numero 13 (maglia appartenente a Vittorio Mero, deceduto in un incidente). L’attuale simbolo del Brescia, in seguito al restyling del 2017 è più aggressivo, all’inglese, con caratteristiche il senso di appartenenza, l’unione e la forza di volontà.

La Leonessa della città di Brescia simboleggia il coraggio e la determinazione che da sempre contraddistinguono lo spirito dei bresciani nell’affrontare ogni sfida; i dettagli ‘1911’ e l’acronimo ‘BSFC’ (Brescia Football Club) in oro. L’allenatore ROBERTO BOSCAGLIA schiera:

Menelli, Coppolaro, Somma, Gastaldello, Longhi, Ndoj, Tonali, Meccariello, Bisoli, Caracciolo, Torregrossa. Tra i giocatori più celebri ad aver indossato la maglia delle Rondinelle:


ANDREA PIRLO, LUCA TONI, ALESSANDRO ALTOBELLI, ROBERTO BAGGIO.

Gabriele Marangione

Commenti

commenti