CAPAREZZOLI tribute CAPAREZZA

I CAPAREZZOLI

nascono  nel 2014 da un’idea di

Franco (Frank) Marangoni (vocalist della band) e

Gianluca (Gie) Zanellato (seconda voce) che, mossi da una passione per la musica di Caparezza, partita più di dieci anni fa

hanno deciso per un tributo che li coinvolgesse; Caparezzoli è uno scherzoso storpiamento del nome in dialetto veneto dei molluschi caparossoli. Caparezza è un artista molto riservato ed introspettivo; nelle occasioni in cui la band si è confrontata con lui, si è detto divertito del nome scelto oltre ad essere compiaciuto dell’esistenza di una tribute. Durante i concerti dei Caparezzoli, presenti in tutt’Italia, tra locali, manifestazioni e realtà musicali varie

Frank, Gie, Michele Pagiaro al basso, Federico Candeo alla chitarra, Marco D’Iseppi alle tastiere e synth, Piero Sope Soligo alla batteria e Gloria Bellin ai cori, portano sui palchi, non solo i tormentoni del famoso cantante di Molfetta

come ‘Vieni a ballare in Puglia’, ‘Vengo dalla luna’, ‘Fuori dal tunnel’, Ti fa stare bene’, ma l’atmosfera che da sempre contraddistingue i live di Caparezza, con sketch che vedono protagonista anche il pubblico, sia da sopra, che da sotto il palco, scenette legate all’attualità ed una scenografia eco-friendly che utilizza materiale di recupero e di riciclo: presentando ‘Mica Van Gogh’

appaiono dei girasoli di due metri in polistirolo, per ‘Teste di Modì’ dei quadri dipinti a mano, un banchetto da giudice è stato realizzato in cartone e una gabbia con canaline elettriche. Quello che preme ai musicisti e al vocalist Frank, nei suoi cambi d’abito

è che ogni loro concerto sia vissuto dai partecipanti come una festa, dove non siano le transenne a limitarne l’espansività: bambini, adolescenti, genitori, un pubblico eterogeneo in un’unica voce, dal cuore e da quello che la musica è in grado di accomunare. Per la maestosità e l’organizzazione, i Caparezzoli ricordano con gioia la location live del Mirano Summer Festival, nel 2015, il Green Pepper di Melegnano, nel 2016, dove molti genitori hanno portato ad assistere al concerto, anche i figli più piccoli e lo

0721 Live Cafe di Frontone (Pesaro-Urbino) locale storico dove la tribute si è esibita ufficialmente per la prima volta nel 2014 e dove regna un’atmosfera di festa.

Angela Balboni

Commenti

commenti