CHEF’S TABLE Prima Stagione

In riferimento al tavolo dello chef (chef’s table) nei grandi ristoranti, collocato in cucina, nella zona in cui avviene la preparazione dei piatti, sono stati sviluppati, da David Gelp, una serie di documentari con protagonisti chef di fama mondiale. Nella prima stagione di ‘CHEF’S TABLE’

trasmessa nel 2015, si sono fatti conoscere dal pubblico televisivo, professionisti dall’America, Argentina, Australia, Svezia e Italia. MASSIMO BOTTURA

nato e cresciuto a Modena, con Georges Cogny ha studiato la cucina francese e con lo chef catalano Ferran Adrià

la cucina molecolare.

DAN BARBER

ha ricevuto diversi premi ‘James Beard Foundation’. Nel 2014 ha pubblicato un libro in cui descrive lo sviluppo dell’umanità attraverso il cibo, in quattro episodi: suolo, terra, mare, semi. La sua è una cucina

‘della buona terra’.

Nato ad Acassuso, FRANCIS MALLMANN

ha iniziato a lavorare come cuoco, su di una barca per turisti, sul lago Nahuel Huapi, specializzandosi nella cucina della Patagonia

con particolare attenzione ai vari metodi di cottura sul barbecue.

NIKI NAKAYAMA

impegnata nell’esplorazione di nuove tecniche, da un percorso lavorativo, si è immersa nell’essenziale della cucina kaiseki giapponese

che propone tredici portate dai molteplici stili e con ingredienti stagionali.

Il neozelandese BEN SHEWRY

propone una filosofia di cucina profondamente radicata nell’uso di ingredienti della cultura Maori

prodotti comunque facilmente reperibili.

La prima memoria culinaria di un MAGNUS NILSSON

treenne, è quella di affettare i cetriolini, nella fattoria di nonna. Scelta la professione di cuoco invece che biologo marino, Magnus ha studiato anche enologia. Dopo aver inizialmente fatto arrivare, nella cucina del suo ristorante, ingredienti provenienti da tutto il mondo

Nilsson si è specializzato nell’utilizzo di prodotti locali nordici.

Angela Balboni

Commenti

commenti