DIARIO DI BORDO del CAFFE’ TEATRO Aldo Giovanni e Giacomo

Giovanni Storti, Cataldo Baglio e Giacomo Poretti, meglio conosciuti nell’ambito dello spettacolo come ‘ALDO GIOVANNI e GIACOMO’ incominciarono le loro esperienze artistiche dal 1985 tra Cala Gonone, Cesenatico e Milano: Aldo e Giovanni erano un duo, Giacomo recitava con Marina Massironi (‘Hansel e Strudel’).

La vera storia di Aldo, Giacomo e Giovanni, il loro essere trio è stato impresso in una targa in pietra

appesa alla parete interna dell’Hotel Milano del Sacro Monte di Varese, quando, MAURIZIO CASTIGLIONI chiese ai comici di unire la loro brillantezza, simpatia, ironia perché anche se spesso si trattava di portare sul palco sketch improvvisati, funzionava ed il pubblico era sempre entusiasta. Ma torniamo un attimo al 1991, Castiglioni aveva ventinove anni e gestiva il CAFFE’ TEATRO di VERGHERA di Samarate, in provincia di Varese. Il locale offriva un servizio di Ristobar con spettacoli di artisti di provenienza tra il varesotto e Milano. Le serate comprendevano sia nomi in ascesa che laboratori ed è qui che Aldo, Giacomo e Giovanni facevano ‘palestra’ per inventarsi quella risata da strappare ai clienti del locale.

Disponendo di un piccolo palco triangolare, Maurizio chiese ad Aldo, Giacomo, Giovanni ed allora anche la presenza di Marina Massironi di proporsi a partire dalla seconda domenica di novembre del ’91 per tutte le domeniche a seguire:

le ‘GALLINE VECCHIE FAN BUON BROTHERS’ riscossero successo all’interno del Caffè Teatro per un anno e mezzo, una serie di ‘gavetta’ prima dello ‘Zelig’, tanta tv ed i palchi più prestigiosi dei teatri italiani (la locandina originale dello spettacolo specificava: ‘Giacomo Sugar Poretti, Aldo Dexter Baglio, Giovanni Esagerato Storti’).

 

Fotografie per gentile concessione di: Agidi Due, Aldo Giovanni Giacomo, Maurizio Castiglioni, Gianni Manzoni.

La redazione

 

Commenti

commenti