GIUSEPPE GIACOBAZZI

Si chiama ANDREA SASDELLI

e il personaggio demodè, dall’accento tipico, che lo avrebbe reso noto ad un pubblico teatrale e televisivo (il poveta romagnolo vinificatore) tale GIUSEPPE GIACOBAZZI

debuttò, a livello nazionale, dal 2004. “Andrea portava Giacobazzi

sul palco del Caffè Teatro – ricorda Maurizio Castiglioni – ad incarnare un’appartenenza ‘sburona’ alla ‘sua’ Romagna, tutta ‘due e quattro ruote, piadina e Patacca’. A conferma della popolarità riscontrata da lì a poco, nel cast della trasmissione ‘Tisana Bum Bum’, registrata al locale e trasmessa su Rai 2, l’artista vestiva i panni del rappresentante di vini

che, discorrendo al banco del bar, della sua giornata lavorativa, con gli ultimi avventori, non disdegnava un’attenzione per ‘donne e motori'”. Negli ultimi due spettacoli (‘Un po’ di me’ e ‘Io ci sarò’) portati in teatro da Andrea alias Giacobazzi, l’esigenza di mostrarsi ad oggi, con sincerità e dolcezza, padre

della piccola Arianna, chiedendosi se fra venti/trent’anni sarà in grado di coprire il ruolo di nonno dei suoi nipoti, lasciando loro in ‘eredità artistica’

immagini registrate degli attimi più belli, sui palchi italiani.

La redazione

Commenti

commenti