FENICOTTERO ROSA

Il FENICOTTERO ROSA o MAGGIORE (PHOENICOPTERUS RUBER)

(dal latino ‘phoenix’ = fenice, dal colore purpureo e ‘pteron’ = ala) è un uccello che nidifica in Italia in: Puglia, Sicilia, Sardegna e in Emilia, nelle Valli di Comacchio, dove gruppi consistenti

si radunano anche in porzioni della zona umida, non lontano da aree urbane o in laghetti e stagni con scarsa vegetazione. Riproducendosi, da marzo dell’anno, in colonie, a seguito di spettacolari parate nuziali

ove i movimenti di collo ed ali giocano un importante ruolo, la femmina depone un solo uovo nel nido di fango

e la cova viene fatta da entrambi i genitori con una schiusa

dopo 27/31 giorni. Dall’apertura alare

di 240 cm, altra peculiarità del fenicottero è la lunga corsa che precede l’involo

durante la quale risaltano le lunghissime zampe

e il collo altrettanto allungato.

Il becco

non serve tanto ad afferrare la preda, quanto per filtrare direttamente dall’acqua

tramite particolari lamelle, piccoli microrganismi che costituiscono gran parte della dieta della specie. Oltre ad alghe ed insetti acquatici, il fenicottero rosa si ciba del gambero Artemia Salina

che conferisce alle penne dell’animale il caratteristico colore rosa.

Anna Magnano

Commenti

commenti