FRANCO ROSSI

FRANCO ROSSI: attore, autore, comico, cantautore, conduttore…

“Franco Rossi nasce come odontotecnico, poi la verve, la creatività, il rapporto spontaneo con il pubblico, mi ha portato alla comicità vera e propria, crescendo attraverso i vari laboratori, come al Caffè Teatro, dove uno spettacolo, prima di andare in scena, veniva confrontato, discusso, si interagiva, respirando un’atmosfera amichevole, sia con lo staff, che con i colleghi, con lo stesso direttore artistico, Maurizio Castiglioni. Poi ci si avvicinava ai primi teatri; l’esperienza ‘Musicomedians’ con Flavio Oreglio ed altri artisti ha risvegliato la mia dote di conduttore, quando i nomi prestigiosi sul palco della famosissima Villa Greppi, in Brianza, erano un Gaber o Jannacci, tra teatro canzone, cantautorato e cabaret”.

Franco Rossi e la TV (partecipazioni a ‘Maurizio Costanzo Show’, ‘Seven Show’, ‘Su le mani’)…

“Al Costanzo andai, invitato da Aurelio Paviato (prestigiatore poi divenuto campione del mondo di magia) che conobbi alle serate di spettacolo al Pataciak; sono poi seguiti gli show ‘Settima Dimensione’, ‘Metropolis’ su Sky, fino a ‘Zelig’ e ‘Colorado'”.

Vittoria del ‘Terzo Festival del Cabaret Città di Milano’ dedicato a Gianni Magni

“De ‘I Gufi’ (patrimonio della canzone meneghina) ho conosciuto meglio Brivio!. La vittoria di questo festival ha contribuito a confermare il mio talento artistico e, all’edizione nazionale, a Crema, sono arrivato secondo”.

Il cantante di Liscio e i Corsari della Polka a…Colorado…

“Il pubblico viene coinvolto maggiormente da un personaggio che porta colore, spensieratezza, musica, spaccato moderno del mondo delle balere e dei ritmi a quell’ambiente legati”.

Franco Rossi musicista: il cajon…

“…chitarra, contrabbasso, canjon, triangolo in ‘El Piperito’ con Rafael Andres Didoni, Max Pierini, Giorgio Centamore ed il sottoscritto; in scena un concerto-spettacolo tra ironia, melodie e recitazione: tutto ruota intorno a Corrado Gutierres, artista tanto geniale quanto sconosciuto, che pregiudizi e discriminazione di certo non ne facilitano la popolarità”.

Franco Rossi e Viviana Porro…

“Compagni nella vita, portiamo a teatro ‘Due tipi da ridere’: spettacolo di comicità variegata che passa dal monologo alle favole, dalle imitazioni ai personaggi che divertono nella loro demenzialità”.

…lo spettacolo ‘Quasi tutto mio’…

“E’ uno spettacolo comico che raccoglie in un unico lavoro monologhi e personaggi portati sui palchi italiani durante la mia carriera, dal ranger del parco faunistico che parla con animali demenziali, al cantante di liscio, al poeta, allo strampalato partecipante ad un improbabile quiz”.

Angela Balboni

 

Commenti

commenti