GERMANO SEGGIO Alta Quota

Dopo aver calcato i palchi

con virtuosi della chitarra, a livello internazionale, come Steve Vai, Maurizio Solieri, Scott Henderson, Paul Gilbert, Ricky Portera, Andrea Braido, Carl Verheyen, conseguite laurea in Chitarra Moderna, presso la Middlesex University e specializzazione in Chitarra Jazz, alla West University di Londra, GERMANO SEGGIO

realizza il suo primo cd ‘Back to Life’

presentato al pubblico in occasione dell’apertura dei concerti di Raf. Segue un secondo lavoro discografico strumentale e un terzo con la band ‘I Kalvi’, oltre a collaborazioni live con Mauro Ermanno Giovanardi, Piero Pelù e Lorenzo Fragola. ‘ALTA QUOTA’

concept album che trae ispirazione dal fascino delle Dolomiti, coniuga pop, rock e natura: le nove tracce, da ‘Mad Worl’ a ‘Braies’, da ‘Anterselva’ a ’49bis’ hanno come fil rouge luoghi incantati che dalla Val Pusteria scendono a Lienz. Nell’agosto 2003, a Nizza, Germano subisce un brutto incidente motociclistico e per tre anni perde la sua autonomia; a Cortina d’Ampezzo è sottoposto a cure sperimentali e proprio sulle Dolomiti muove i primi passi verso una ripresa fisica, suggestività paesaggistica che gli imprime fiducia nel futuro riportandolo ad un rapporto fisiologico uomo/terra. Il video omonimo, vede Germano immerso nella neve, con sfondo le Tre Cime di Lavaredo, simbolo delle Dolomiti:

al suono della sua chitarra, il musicista gioca con gli elementi presenti, recependo dalla natura forza ed energia.

Foto: Alex D’Emilia
Roberta Masi

Commenti

commenti