GIOVANNI CACCAMO Eterno

In apertura ai concerti di Battiato del 2012, ospite all’Edicola Fiore, autore della musica di ‘Adesso e qui’ (Nostalgico Presente) per Malika Ayane, doppiatore del personaggio Lava del film ‘Inside Out’, in duetto con Deborah Iurato al Sanremo 2015, in libreria con il suo romanzo ‘Dialogo con mia madre’, conduttore dello Zecchino d’Oro: questi alcuni dei contributi artistici di GIOVANNI CACCAMO

per arrivare al Sanremo 2018 con il brano ‘ETERNO’ e la pubblicazione del suo terzo album in studio, omonimo

prodotto da Taketo Gohara, registrato negli studi di Abbey Road con la London Session Orchestra e arrangiato da Stefano Nanni, collaboratore di Luciano Pavarotti. Puntando sulla profondità delle melodie, arricchite da archi, percussioni, chitarra acustica e tromba e testi che rispecchiano le emozioni dell’autore artista e uomo, ‘ETERNO’ è un album con filo conduttore l’‘AMORE’, quello sincero, duraturo, che non subisce mutamenti nemmeno con il trascorrere del tempo ed il meraviglioso mistero della vita dentro alla quale tutti noi siamo immersi, con brani come ‘BISOGNO DI TUTTO’, ‘QUANTO TI HO DESIDERATO’, ‘SE PARTISSIMO DOMANI’; ‘PUOI FIDARTI DI ME’ è presente nel film di Alessandro Genovesi

‘Puoi baciare lo sposo’ e ‘LA SUA FIGURA’ di Giuni Russo

è una cover per pianoforte, voce, theremin e il coro di musica antica Caterina Ensemble. A chiudere il lavoro discografico ‘ALTROVE’, canzone d’amore e affetto tra un padre e un figlio che per cercare un futuro migliore si allontanano involontariamente. La confezione musicale è accompagnata da un sacchettino di semi di zinnia

a rappresentare le relazioni che hanno bisogno di essere coltivate per durare.

Roberta Masi

Commenti

commenti