IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI

Con cinque Premi Oscar aggiudicati: miglior film, regia, attore (Hopkins) attrice (Foster) e sceneggiatura (Ted Tally) ‘IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI’ (‘THE SILENCE OF THE LAMBS’)

è il secondo film tratto dai romanzi

incentrati sulla figura del serial killer Hannibal Lecter

diretto da Jonathan Demme.

La comparsa di un folle serial killer detto ‘Buffalo Bill’

(TED LEVINE) che uccide e scuoia le sue giovani vittime, motiva Jack Crawford

(SCOTT GLENN) dirigente FBI a cercare aiuto dal Dottor Hannibal Lecter

(ANTHONY HOPKINS) ex psichiatra e criminologo, detenuto da anni in manicomio criminale (diretto da Frederick Chilton)

(ANTHONY HEALD) con l’accusa di aver ucciso alcuni suoi pazienti e averne divorato i corpi. Lecter rifiuta ogni collaborazione, solo  la promettente Clarice Starling

(JODIE FOSTER) riuscirà a dialogare apertamente con lui, mettendo in luce dettagli, tali da arrivare a catturare il killer Buffalo Bill, sottoponendosi a sedute di analisi in cui ad Hannibal racconterà di essere rimasta turbata nell’infanzia, dalla morte del padre e dalla scena straziante di agnellini belanti destinati a macellazione. Jame Gumb (vero nome del killer) tenterà di uccidere Clarice ma lei lo fredderà con più colpi di pistola, salvando Catherine Martin (BROOKE SMITH) ultima ragazza sequestrata, figlia di un’influente senatrice. Lecter, per l’aiuto alle indagini avrà una sorveglianza meno restrittiva che gli permetterà di evadere e Clarice viene promossa agente speciale dell’FBI. Durante il ricevimento di promozione, la ragazza riceve una telefonata

dalle Bahamas, da parte di Lecter che le chiede se i ‘fantasmi’ del passato hanno smesso di tormentarla e che sta per avere un amico a cena, mentre il suo sguardo è diretto al jet dal quale scenderà l’odiato Dottor Chilton.

Edith Gasparini

 

Commenti

commenti