IMAGINARIA (FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA D’ANIMAZIONE)

Organizzato e promosso dal cineclub Atalante, con direzione artistica di Luigi Iovane, ‘IMAGINARIA’

è una kermesse dal respiro internazionale che si inserisce in un solco di profonda innovazione culturale che nasce, vive e si trasforma, nel centro storico di Conversano, in particolare nel Complesso Medioevale di San Benedetto

dal 21 al 25 agosto 2018, nella sua sedicesima edizione. Primo ed unico festival pugliese internazionale di cinema d’animazione racchiude un’atmosfera ‘famigliare’ per la facilità di accesso, la prossimità con registi ed autori e l’alta frequentazione da parte di giovani e bambini. Nella categoria ‘ANIMATED SHORT FILM’, titoli come:
‘Pour 585’

(USA) di Patrick Smith
‘Woody & Woody’

(Spagna) di Jaume Carriò
‘The blissful accidental death’

(Romania) di Sergiu Negulici
‘Cyclists’

(Croazia) di Veljko Popovic. Nella categoria ‘ANIMATED SHORT FILM (STUDENT)’, titoli come:
‘Schnurksel’

(Belgio) di Leo Becker
‘New Neighbours’

(Italia) di Andrea Mannino, Sara Burgio e Giacomo Rinaldi
‘Saen’

(Germania) di Maryna Miliuschchanka. Nella categoria ‘ANIMATED SHORT FILM FOR KIDS’, titoli come:
‘Meet’

(Cina) di Hongliang Yuan
‘Roobi an chickens’

(Iran) di Babak e Behnood Nekooli
‘Tricky violin’

(Irlanda) di Olya Golubeva
‘Look’

(Lituania) di Meinardas Valkevicius. ‘Imaginaria Kids’


è una sezione speciale del festival, dedicata a bambini e ragazzi, con un programma che prevede laboratori, letture animate, incontri e proiezioni di corti e lungometraggi d’animazione. Ogni sera sarà presente la ‘Giuria dei Bambini’ che assegnerà il ‘Best Animated Short Film for Kids’. ‘Anonimo Frastuono. Immaginare il paesaggio’

è una rassegna multimediale di due giorni ( 24 e 25) che si tiene all’interno del festival e che propone proiezioni, performances e discussioni sul tema del paesaggio, mettendo in relazione linguaggi diversi. Imaginaria dedicherà una retrospettiva in memoria del maestro

Isao Takahata, e al suo universo legato ai bambini. Mostre in esposizione saranno:

la carta dei diritti dei Bambini all’Arte e alla Cultura, creata da disegnatori italiani e il collettivo

Canepa-Sburelin-Ceccoli.

Sergio Galuppi

Commenti

commenti