LA FAMIGLIA ADDAMS

La pallida e fascinosa dark lady MORTICIA, in grado di accendere candele con il tocco delle sue dita, il distinto GOMEZ, atletico nel corpo e nella mente, con l’hobby di far esplodere trenini meccanici, la malinconica MERCOLEDI’, che alleva ragni, decapita con una mini ghigliottina la sua bambola Maria Antonietta e con una presa di judo atterra il padre, il pestifero PUGSLEY che realizza versioni in miniatura di catastrofi assortite, zio FESTER che può generare elettricità, la centenaria nonna EUDORA che crea pozioni e può volare su di una scopa, il maggiordomo LURCH, MANO che vive in una scatola e ‘cammina’ sulle punte delle dita e cugino ITT, un ammasso di capelli che parla in una lingua incomprensibile, sono i componenti dell’aristocratica famiglia ADDAMS. Risiedono in una tenebrosa villa al 1313 di Cemetery Lane, le loro ricchezze provengono dagli antenati pirati di Gomez e Morticia ed hanno tutti un legame con l’occulto e il soprannaturale. Nati negli anni trenta, dalla penna del vignettista Charles Addams

la caratterizzazione dei personaggi

hanno ispirato serie televisive, cartoni animati, lungometraggi e spettacoli teatrali. Il primo telefilm comico statunitense è andato in onda tra il 1964 e il 1966, sul network ABC, dall’ideatore David Levy. La Famiglia Addams

ha come interpreti CAROLYN JONES (Morticia), JOHN ASTINE (Gomez), LISA LORING (Mercoledì), KEN WEATHERWAX (Pugsley), JACKIE COOGAN (il ‘monello’ nel film di/con Chaplin

nei panni dello zio Fester), BLOSSOM ROCK (nonna Addams), MARGARET HAMILTON (nonna Frump), FELIX SILLA (cugino Itt) e TED CASSIDY ( il maggiordomo Lurch). Spin-off dell’episodio del 1972 ‘Scooby Doo incontra la Famiglia Addams’, i protagonisti, ispirati direttamente alle vignette di Addams appaiono, per la prima volta nel 1973 in versione animata.

Diretto dal regista Barry Sonnenfeld, con ANJELICA HUSTON nei panni di Morticia, RAUL JULIA di Gomez e CHRISTINA RICCI di Mercoledì, tra il cast, nel 1991, negli Stati Uniti esce il film per il grande schermo ‘La Famiglia Addams’:

zio Fester è finito in una rete per tonni, nel Triangolo delle Bermude, perdendo la memoria e credendo di essere Gordon, il figlio della malandrina signora Abigail Craven, alla quale, Tully Alford, avvocato degli Addams, è debitore di un’ingente somma di danaro. In casa Addams, quale parente ritrovato, Gordon si trova a vestire i panni di Fester nella speranza di mettere mano ai ricchi forzieri della famiglia, su richiesta di Alford. Scoprendo una piacevole affinità, specialmente con Mercoledì e Pugsley, un fulmine, colpendolo alla testa rivelerà la sua vera identità ed un libro magico, sprigionando un potente uragano spingerà Tully e Abigail dentro a due bare aperte, nel cimitero, fra l’orgoglio di mamma Morticia in attesa di un terzogenito. Dopo il primo musical, portato sulle scene di Broadway, nell’aprile del 2010, con NATHAN LANE nei panni di Gomez e BEBE NEUWIRTH di Morticia

e la versione italiana, con traduzione e adattamento di Stefano Benni, interpretata da ELIO e GEPPI CUCCIARI

è la volta di GABRIELE CIRILLI che, reduce dai successi di ‘Tale e quale show’, diventa Gomez Addams e dona rose senza il fiore alla consorte Morticia (JACQUELINE MARIA FERRY)

per la regia di Claudio Insegno. Mercoledì (LUCIA BLANCO) è innamorata e vorrebbe ufficializzare il fidanzamento con il rispettabile e dolce Lucas Beineke (LUIGI FIORENTI), in casa Addams, con l’appoggio del padre, ma all’insaputa della madre. Una pozione della nonna, versata da Pegsley, nel calice della cena e bevuto per sbaglio dalla signora Alice Beineke (GIOVANNA D’ANGI) la vedrà spogliarsi di tutti i suoi segreti e rimanere letteralmente in guepiere tra i balli del gruppo fantasmatico degli antenati e l’amore sincero

tra Mercoledì e Lucas.

Angela Balboni

 

 

 

Commenti

commenti