LE ULTIME LEZIONI

Poco meno di sessant’anni, giacca sdrucita, pantaloni sformati, capelli in disordine, occhiali tondi: lui è il Professor Costantini, insegnante di letteratura al Liceo Marco Polo. Jacopo è un suo alunno, timido e insicuro sul futuro che, notando un uomo che non si atteggia, non fa sconti ai propri studenti, ma usa le lezioni per alludere alla vita, non può che esserne incuriosito, ammirandolo con distacco. Il percorso scolastico del docente viene bruscamente interrotto a seguito della morte della moglie, a sostituirlo un’affascinante collega che subito conquista in simpatia la classe, ma non Jacopo. Terminato il liceo e gli anni di spensieratezza, per il ragazzo si affaccia il mondo degli adulti tra l’amore per Alice e gli studi universitari di Economia, ma le domande nella sua mente sono tante e solo il ricongiungimento con quello che fu il suo Professore, può aiutarlo. All’ombra di un grande albero di mimosa, nella casa di Costantini, sull’isola di Sant’Erasmo, Jacopo avrà una stanza ‘tutta per lui’, ove concentrarsi sulla tesi, lontano da genitori assillanti e amori vacillanti, confortando quell’uomo distrutto dalla perdita di una persona cara e dallo stato di infermità della figlia Lucia. Ambientato tra Venezia, Sant’Erasmo e Londra, ‘LE ULTIME LEZIONI’

portano la firma di Giovanni Montanaro,

scrittore, autore teatrale e avvocato.

Roberta Masi

Commenti

commenti