LUCA MACIACCHINI

La ‘chitarra’ per Luca Maciacchini….

Dopo la maturità classica, ho frequentato la scuola d’arte drammatica Paolo Grassi, di Milano e il Conservatorio di Novara; la chitarra è diventata come il marsupio per il canguro….la mia compagna di lavoro ed è presente nei miei spettacoli tranne due monologhi“.

Nanni Svampa….

E’ stato uno dei miei primi ‘maestri spirituali’, già da piccolo ascoltavo le sue canzoni. Ho avuto il piacere di fare la sua conoscenza negli anni 2000, prima in una corrispondenza saltuaria, poi, sostituendo il suo chitarrista concertista Antonio Mastino, per un anno, esperienza breve ma intensa“.

La canzone dialettale nella regione Lombardia….

Tra Varese, Como e Milano, i giovani non sono soliti esprimersi in dialetto….è più frequente l’uso della lingua inglese, probabilmente perché ‘fa più figo’. Nella mia famiglia si parlava poco il dialetto, io l’ho appreso essenzialmente ascoltando le canzoni di Svampa e Jannacci; artisticamente preferirei che il pubblico mi apprezzasse in monologhi o canzoni in italiano“.

Si dice che l’Iliade, storia epica d’onore, sia stata scritta da più uomini e l’Odissea, storie tristi di viaggi, da più donne….

‘Virgilio è ballabile’, diretto da Michela Marelli, è uno spettacolo di teatro-canzone con tema la storia di Roma Antica, raccontata sulle note delle canzoni di Virgilio Savona (interpretate da Giorgio Gaber nel disco ‘Sexus et Politica’); ‘Omero jazz & blues’ ricorda l’Iliade in modo originale: tremila anni fa, gli aedi si accompagnavano con le cetre, Maciacchini, ha come colonna sonora Gershwin con ‘Rapsodia in blues’ o ‘Summertime’; nel ‘Decamerock’, il capolavoro di Boccaccio rivive al suon della popular music“.

….in memoria di Giorgio Ambrosoli

Giorgio Ambrosoli era un avvocato nominato commissario liquidatore della Banca Privata Italiana e delle attività finanziarie del banchiere Michele Sindona; cresciuto fin da bambino, su solide basi morali, legate all’onestà e alla legalità, nel 1979, assassinato da un sicario, diventa ‘martire’ della sua integrità. Lo spettacolo, nato nel 2011, si basa sulle testimonianze dirette della famiglia Ambrosoli e al suo incipit si fa notare che ‘A fianco del calendario dei Santi ne esiste uno dei Santi laici, ammazzati perché persone perbene“.

‘Italiano medio come il dito’….

Senza necessariamente fare nomi di esponenti politici, il personaggio dello spettacolo, un cantautore qualsiasi, stanco degli scandali governativi, pensa, retoricamente ad una rivoluzione, ma, sollevata al giovedì, quando in tv non c’è la Champions League: una visione satirica della realtà, a firma e direzione di Davide Colavini“.

Ludopatia VS Ludocrazia….

‘Ludopatia’: dipendenza dal gioco d’azzardo; ‘Ludocrazia’: azzardo di massa che, trasformando tutto in gioco, annulla l’aspetto umano in quanto tale. Demetrio Cabrini è un programmatore trentenne di successo; un errore di valutazione lo spinge in un baratro depressivo e solo una slot machine gli ‘regala’ una serenità….apparente. Il gioco d’azzardo, fenomeno ‘legalizzato’, dove chi ne riesce ad uscire compie un vero e proprio ‘viaggio dell’eroe’“.

Chi era Giorgio Gaber, secondo Luca Maciacchini?

Il Maestro“.

La radio svizzera….

Dal 2015 collaboro con la radio nazionale del Canton Ticino, realtà in cui, tra i programmi, il radiodramma (prosa radiofonica) è molto presente ed apprezzata dagli ascoltatori“.

Cosa si può imparare dal tacchino?

La copertina del mio ultimo lavoro discografico fa riferimento all’immagine storica di Eugenio Montale che guarda un’upupa. Il titolo ‘Imparare dal tacchino’ prende spunto dai saggi sulla probabilità e casualità del filosofo e matematico libanese Nassim Nicholas Taleb, che invita a diffidare di sondaggi e tutto ciò che è dato per scontato, usando la metafora del tacchino: l’animale, amorevolmente nutrito dal suo allevatore, per mesi, si convincerà di essere amato, mentre finirà per certo su una tavola, cotto al forno. Quindi: ‘imparare dal tacchino a non fidarsi di chi mostra affidabilità esclusivamente per un proprio interesse“.

“….quindi l’olio si palma nemmeno nell’amore?

La società continua a propinare mode alternative, dalle diete, allo sport, e l’assenza di questo olio di palma sembra fare la differenza in modo colossale, mentre la realtà è che la stessa società sta regredendo nei veri valoro che contano….torneremo pian piano ai tempi dei dinosauri….senza olio di palma, ovviamente!”.

Angela Balboni

Commenti

commenti