LUCIA VASINI

Franca Rame e Dario Fo nella vita artistica di Lucia Vasini….

Artisticamente due grandi ‘maestri’: l’idea di portare in scena monologhi recitati originariamente da Franca Rame, in occasione della messa in scena di ‘Mistero Buffo’ (‘giullarata’ provenzale su brani dei Vangeli apocrifi) e quindi renderlo uno spettacolo ‘al femminile’ vuole essere un omaggio all’attrice. Queste due menti hanno dato vita ad una ‘rivoluzione’, dalla cultura borghese a quella popolare, ricca di suggestioni e contenuti“.

‘Tekiero’: diventare clown in ospedale….

Sono trascorsi più di dieci anni da quell’esperienza: per un bambino, il ricovero e la degenza in ospedale può essere causa di disagi, attività ludiche e intrattenimento ne rendono più sopportabile la permanenza; l’idea di entrare in contatto col sociale mi ha coinvolto“.

Lucia Vasini in libreria: ‘Nessuno dei due’….

Erano gli anni ’80; dopo la pubblicazione del libro, un po’ mi sono pentita che alcune cose fossero emerse, dettate dalla fantasia o dall’essere attori di sé stessi“.

‘La Passione di Cristo’ di Mario Luzi, nelle chiese….

Luzi è uno tra i più grandi poeti al mondo: tra la rappresentazione poetica e la recitazione teatrale, si ricorda un Gesù Cristo che umano e divino è angosciato per la sua triste fine; ‘La Passione’ ha segnato emotivamente il mio percorso artistico“.

Un suggerimento agli attori di domani, sul ‘metodo Actors Studio‘!?

La cosa fondamentale è ascoltare sempre sé stessi e seguire, professionalmente, le proprie ambizioni“.

‘I monologhi della vagina’ per la regia di Emanuela Giordano….

Versione italiana dell’opera teatrale di Eve Enster:….teatro ‘terapeutico’!!!”.

Moliere (‘La recita di Versailles’), Shakespeare (‘La commedia degli errori’), Brecht (‘Happy End’)….

Continuano ad apparirmi piacevolmente in sogno, avendo interpretato le loro imponenti commedie“.

‘Te lo dico pianissimo’ al cinema….

Un bravo Pasquale Marrazzo ad affrontare il tema dei pregiudizi visti attraverso gli occhi di una famiglia; con Chiodaroli e Pignatelli è stata un’esperienza divertente!”.

Angela Balboni

Commenti

commenti