MARTA e GIANLUCA

Marta e Gianluca (al secolo Marta Zoboli e Gianluca De Angelis): steep da ricordare nella vostra crescita artistica….

Senza dubbio le partecipazioni alle due edizioni del Festival di Sanremo 2015 e 2016 sono state di rilievo. – spiega Gianluca – Lo speed date, nostro cavallo di battaglia è nato all’interno del trio con Gianmarco Pozzoli, adesso che con Marta siamo un duo, il gioco delle parti funziona lo stesso“.

1971: esperienza ‘Sagapò’ con il ‘terzo elemento’ Gianmarco Pozzoli, ricordi da ricordare?

Il passato quale esso sia è sempre formativo, certo che se, all’interno del lavoro di squadra attoriale, poi uno degli attori inizia a fare tv a ritmo costante (nell’esempio della scelta di Gianmarco) la sintonia di gruppo si va perdendo“.

In ambito comico siete arrivati alla ribalta con il tormentone dello speed date: esperienza di vita ribaltata sul palco?

Come prendere un ‘due di picche’ e….riderne, esternazione dei rapporti di coppia pre-matrimoniali, cultura dell’incontro rapido qualche anno prima dei social o semplice vissuto di alcuni di noi….su cui riderci“.

A Sanremo siete stati ospiti come i coniugi ‘Salamoia’: una coppia da ‘conservare sotto sale’?

Sono e resteranno bei ricordi, per me e Marta – continua Gianluca – anche se la difficoltà di improvvisare con duttilità, battute giuste al momento giusto, senza copione, al cospetto di Conti, del pubblico in sala e televisivo, è stata notevole“.

‘Strapazzami di coccole’: spettacolo di Marta e Gianluca (voi) sui palchi dei teatri italiani con epilogo grottesco il fallimento dell’incapacità di far innamorare l’altro, di sé. Ma cos’è l’amore?

Lo si potrebbe chiedere al macellaio, tanto per citare un mestiere a caso, anche lui è stato innamorato. L’amore esiste dai tempi di Orazio. Per Gianluca De Angelis, l’amore è dedizione e tempo da dedicare alla propria metà, in un mondo dove di tempo non ce n’è mai abbastanza“.

Ventennale ‘Zelig’: cosa vi ha dato/lasciato?

Bello, intenso e troppo breve, al momento del divertimento, per noi attori, era già l’ultima registrata“.

Angela Balboni

Commenti

commenti