MONDO MARCIO ‘Uomo!’

Nell’era dove il numero di like, sotto la foto sui social, definisce uno stato sociale, ‘UOMO!’

rappresenta una vera e propria celebrazione della natura umana, con i suoi limiti e i suoi difetti; credere in sé stessi, quando sono le nostre insicurezze a far si che il prossimo ne tragga vantaggio, è un atto di ribellione. Un disco intimo e profondo in cui MONDO MARCIO (GIAN MARCO MARCELLO)

utilizzando rime taglienti, affronta tematiche originali ‘fuori dal coro’, un modo innovativo rispetto al rap del momento.

In ‘QUESTI PALAZZI’ si respira l’aria della provincia, con la sensazione si sentirsi spesso sbagliati o inadeguati. ‘DDR’ (‘DIO DEL RAP’) e ‘NUOVA SCUOLA’ sono brani provocatori per sottolineare che nonostante le innumerevoli parole che si pronunciano in musica, manca il vero dialogo con il pubblico. ‘LEGGENDA URBANA’ è un input a non rinunciare ai sogni, cercando di raggiungere i propri obbiettivi. ‘VIDA LOCA’ è il pezzo più sentimentale del disco e si riferisce ai rapporti di coppia che in questi ultimi anni si vivono troppo velocemente. ‘SOGNI NELLA BOTTOGLIA’ è una ballata blues in chiave moderna. ‘LA CANZONE CHE NON TI HO MAI SCRITTO’ è dedicata ad una ragazza messa sempre in secondo piano rispetto carriera e musica. Con il featuring di Mina ‘ANGELI E DEMONI’ analizza le molteplici sfaccettature dell’animo umano, diviso fra ambizione e paure. La carriera di Mondo Marcio inizia a sedici anni

quando decide di utilizzare il proprio materiale per realizzare l’omonimo ‘MONDO MARCIO’.

Negli anni ne sono seguiti altri sei, tra cui ‘NELLA BOCCA DELLA TIGRE’:

concept album caratterizzato da campionamenti di brani originariamente interpretati da Mina.

Foto: Nico Maffina

Sergio Galuppi

Commenti

commenti