ORGOSOLO

Dal territorio prevalentemente collinare e montuoso ORGOSOLO

è un comune in provincia di Nuoro, in Sardegna, da 4.209 abitanti. Realizzate tra il XIV e il XVI secolo, la località conta le chiese: Santu Perdu, Sant’Antoni e Su Ohu, Sant’Antoni e Padu, Santa Gruhe, Santu Nihola, Santu Micheli, Santu Naniu e Santo Malhu. I NURAGHI sono costruzioni in pietra di forma tronco-conica, alti circa trenta metri e larghi otto, presenti su tutto il territorio della Sardegna, dei quali gli studiosi non hanno ancora chiaro l’uso. Nell’area del Supramonte, il nuraghe Presethu Torthu e il

Mereu. Ad Orgosolo si possono ammirare i tipici murales:

il primo fu realizzato nel 1969 da un gruppo di anarchici milanesi, nel ’75, in occasione della Resistenza, se ne disegnarono altri, con il contributo anche del pittore orgolese Pasquale Buesca, ad oggi si contano più di duecento murales con all’ingresso del paese

la roccia dipinta. La festa religiosa più sentita di Orgosolo è la Madonna dell’Assunta (Nostra Sennora De Mesaustu):

si svolge a metà agosto con processione, marcia cavalli, costumi tradizionali indossati e trasporto in spalla della statua della Madonna dormiente; l’evento si protrae con la ‘Sa Vardia’

(corsa equestre con acrobazie) e la processione notturna ‘S’Ottada’. Tradizione folcloristica

il canto a tenore.

Paola Vezzani

Commenti

commenti