ROCCO CIARMOLI

Rocco Ciarmoli nasce a Montefalcone di Val Fortore, 50 anni fa….

E’ un paese di collina, in provincia di Benevento a cui faccio ritorno con piacere e ne mantengo le amicizie, nate in gioventù. Dalle proprie radici possono scaturire spunti che si collegano alla comicità e, come insegnavano Dario Fo ed Eduardo De Filippo, il dialetto, come sintassi, come valore della ritmica, aiuta a ricostruire il processo della comunicazione e il personaggio, in teatro“.

A teatro tra Moliere, Ionesco e Shakespeare….

Ho frequentato la scuola internazionale di teatro ‘Circo a vapore’, a Roma, interpretando ruoli drammatici, tratti da opere. Nella prosa si rispetta un copione, si seguono le direttive del regista, mentre nella comicità si rompe la quarta parete, il muro immaginario che divide palco e platea, interagendo con il pubblico, e, riuscire, sempre, a farlo divertire, non è facile!”.

Rocco Ciarmoli e ‘Le Tutine’….

A partire dall’edizione 2001/2002 di ‘Zelig’, siamo stati la prima espressione comica, mimica, non verbale, su una scrittura musicale, quando già non è facile far ridere, portando un monologo o una serie di sketch recitati. Utilizzando oggetti di scena legati alle tutine colorate, ci improvvisavamo al pubblico, aitanti ballerini, sulle note delle boy band più famose di quegli anni“.

Perché proprio ‘gigolò’? (una parodia al Rocco ‘originale’?)

Anch’io mi chiamo Rocco e l’associazione con Siffredi è stata automatica; il personaggio del gigolò, con il megafono, la divisa rossa, che metaforicamente interagisce con le donne in cerca d’amore, è nato da quel mestiere antico che è l’arrotino, sempre in viaggio nei paesi, per fornire un servizio, il più delle volte alle donne che cucinano, affilando i loro coltelli“.

Che cos’è la comicità per Rocco Ciarmoli?

Un’arte difficile e complicata, che necessita di idee, studio e tanta prova. Bisogna avere una visione comica a 360° di tutto ciò che circonda, portando sul palco la realtà, capovolta“.

Rocco Ciarmoli & Laura De Marchi: una coppia ‘quasi’ perfetta….in teatro….

Abbiamo frequentato la stessa scuola di teatro e da alcuni anni collaboriamo: al Centro Culturale Artemia (Roma) teniamo il laboratorio ‘Faces Comic’; lo spettacolo vede un uomo e una donna a confronto con i loro conflitti relazionali e il ‘quasi’, nel titolo, crea curiosità da parte del pubblico“.

Rocco Ciarmoli nei panni di Ulisse….

Nello spettacolo ‘Ulisse e le donne’, ideato e diretto da Laura, in scena al Tempio di Giove Anxur, a Terracina, in replica, nell’agosto 2019, sarò un inedito Ulisse, non bellissimo (come narrano gli scritti) ma capace di confrontarsi con tutte le tipologie di donna, da Calispo a Nausicaa, da Circe a Penelope, per una visione moderna dei rapporti umani tra maschio e femmina ed una rilettura dell’Odissea, comprensibile anche per chi non la conosce attraverso i libri“.

‘Cristian (Libero De Rienzo) e Paletta (Pietro Sermonti) contro tutti’ al cinema: il circense Alfredo (Rocco Ciarmoli) padrone di una giraffa nana e del giaguaro Franco….

Il personaggio ben mi calza, e lavorare con professionisti, tra cinema e tv, come un Sermonti, o il regista Antonio Manzini, è stata un’esperienza entusiasmante. Se un film è girato in diversi giorni, o mesi, con la troupe si instaurano anche belle amicizie“.

Angela Balboni

Commenti

commenti