SCOIATTOLO

Lo SCOIATTOLO (SCIURUS VULGARIS)

appartiene alla famiglia degli Sciuridae, dell’ordine dei Roditori, è onnivoro e vive prevalentemente sugli alberi, da un minimo di tre anni a dieci, se in cattività. Lungo circa 25 cm, pesa dai 250 ai 340 gr ed ha un mantello dalla colorazione variabile, oltre al fattore genetico, anche in base al clima, al tipo di vegetazione in cui si ritrova e all’alimentazione. Le zampe posteriori, più lunghe di quelle anteriori, permettono all’animale di muoversi con molta agilità sul terreno e artigli aguzzi consentono l’arrampicata sugli alberi.

Tra maschio e femmina non c’è un vero e proprio corteggiamento, è l’odore che trasmette i segnali, un esemplare può accoppiarsi più volte e con diverse partner, tra febbraio e marzo o giugno e luglio. Con gestazione di 38 giorni, la madre partorisce da 3 a 6 piccoli

che lasceranno il nido dopo una quarantina di giorni continuando comunque ad essere allattati fino allo svezzamento. Lo scoiattolo, in Italia, è presente in buona parte del territorio, tranne che nelle zone non forestali, nelle isole e nel versante adriatico costiero.

Anna Magnano

Commenti

commenti