SEPINO

SEPINO

è un comune in provincia di Campobasso, in Molise, da 1915 abitanti, sorge alle propaggini del massiccio del matese e si affaccia sulla valle del Tammaro. Gli affreschi che raccontano la vita e il martirio di Santa Cristina sono custoditi nella chiesa omonima

risalente al XII secolo. Dall’imponente campanile romanico, impreziosito da una cupola ottocentesca, nel borgo si trova un’altra chiesa, quella di San Lorenzo, oltre a Santa Maria Assunta e del Purgatorio. Sepino era circondato da una cinta muraria munita di torri, sulle quali spiccava il castello. Nella zona archeologica di Altilia, attraversata dall’antico Tratturo Pescasseroli – Candela si trova lo scavo archeologico di Saepinum

con il foro, la basilica, le terme, , porta Bojano, il Cardo, il Decumano, il teatro.

Verso la montagna sorge Saipinis, chiamata anche Acropoli di Terravecchia
dalle antiche porte di accesso come la suggestiva Posterla del Matese.

Scandita da riti quali la Crianzola

(incontro conviviale tra gli uomini del paese) e il Cartoccio

(dolciumi in dono), a Sepino è molto sentita la festa in onore della patrona Santa Cristina.

Nella notte di capodanno è tradizione suonare il bufù

strumento artigianale costituito da botti di legno sulla cui sommità vengono fissate pelli esiccate. Sulle tavole molisane i cavatelli al ragù

e le laganelle.

Paola Vezzani

 

 

Commenti

commenti