Tre cuori in affitto

Remake della sitcom britannica ‘Un uomo in casa’

‘TRE CUORI IN AFFITTO’ (‘THREE’S COMPANY’)

è di produzione statunitense e sulle reti Fininvest, in Italia, è stata trasmessa negli anni ’80, suddivisa in otto stagioni da 172 episodi complessivi. 

Protagonisti due ragazze, Janet Wood (interpretata da Joyce Anne De Witt) fioraia assennata ma impulsiva e Chrissy Snow (interpretata da Suzanne Somers) segretaria svampita, ingenua e dalla lacrima facile e un ragazzo, Jack Tripper, amichevole, altruista e dalla battuta sempre pronta, che studia per diventare chef e dirigere un ristorante. Dopo che la terza coinquilina si trasferisce, Jack viene accolto da Janet e Chrissy, facendo credere al signor Roper ad una presunta omosessualità. Quando Chrissy a sua volta  lascia l’appartamento, arriva la cugina Cindy

(interpretata da Jenilee Harrison) e successivamente l’infermiera Terri Alden

(interpretata da Priscilla Barnes). Dalla terza stagione, nel cast entrano: il vicino di casa playboy Larry Dallas

(interpretato da Richard Kline) ed il nuovo proprietario dello stabile, Ralph Furley

(interpretato da Don Knotts) un uomo di mezz’età, dal vestiario appariscente ed un carattere sfaccettato. Helen e Stanley Roper

sono i proprietari dell’immobile dove si svolge la sitcom, fino alla terza stagione. Alla chiusura di ‘Tre cuori in affitto’, nell”84, il personaggio di Jack Tripper ha continuato le sue avventure nello spin-off ‘Tre per tre’ 

(‘Three’s a Crowd’).  

Sergio Galuppi

Commenti

commenti