TUTTI IN PIEDI

Franck Dubosc

firma sceneggiatura e regia di ‘TUTTI IN PIEDI’

commedia romantica che, con leggerezza ironizza sulla disabilità. Jocelyn (Dubosc)

dirigente di un’azienda che produce scarpe sportive, è un playboy, inguaribile seduttore e bugiardo incallito per riuscire nelle sue conquiste ‘da una notte’, verso l’altro sesso. Recatosi nell’abitazione che la madre defunta abitava in vita, casualmente seduto sulle sedia a rotelle della donna, fa la conoscenza dell’affascinante e giovane vicina di casa Julie (Caroline Anglade)

che professionalmente si occupa di disabili. Per sedurla approfitta del fraintendimento, facendosi trascinare in una spirale di bugie, dal momento in cui gli verrà presentata Florance (Alexandra Lamy)

sorella di Julie, invalida veramente, della quale si innamorerà. Violinista

con l’hobby del tennis, brillante ed intuitiva, incrinerà le certezze di Jocelyn, spingendolo ad una resa totale e mettendolo di fronte ad una prospettiva di una relazione a lungo termine.

Alexandra Lamy ha lavorato molto sul personaggio di Florance, disabile alla quale un incidente ha tolto l’uso delle gambe ma non il sorriso alla vita, ha imparato a suonare il violino e giocare a tennis sulla sedia a rotelle.

Roberta Masi

 

Commenti

commenti